Tre giorni di sport e spettacolo

Tre giorni di sport e spettacolo per i ragazzi della scuola “Biagio Siciliano”.

Lunedì 1 aprile 2019 la rappresentativa femminile di pallavolo disputa un torneo triangolare che l’ha vista vincitrice versus le rappresentative della scuola media di Terrasini e di Cinisi.

Martedì 2 aprile 2019 è la volta della rappresentativa maschile che dopo quasi 10 anni di fermo disputa un torneo scolastico.

Questa esce purtroppo sconfitta dal difficile campo dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII” di Terrasini.

Entrambe le rappresentative, maschile e femminile , però, partecipano al Torneo S3 di pallavolo classificandosi al secondo posto del torneo provinciale.

E’ da sottolineare il, fatto che, entrambe le rappresentative, sono formate da alunni delle prime e seconde classi per cui alla luce dei risultati ottenuti, riteniamo lecito nutrire buone speranze e ambiziose prospettive di tornei futuri che potrebbero dare soddisfazioni a docenti, famiglie e alla blasonata tradizione sportiva della “Biagio Siciliano”.

Annunci

La scuola vicina ai “Lancieri D’Aosta”

Venerdì 29 marzo 2019 gli alunni della classe 3D, accompagnati dalla prof.ssa Daniela Zuccarello, si sono recati, in rappresentanza dell’IC”Biagio Siciliano”, presso la Caserma Cascino a Palermo, dove la scuola è stata invitata dal 6° Reggimento Lancieri D’Aosta per ricevere l’Attestato di Apprezzamento a testimonianza e a ringraziamento per il prezioso supporto al Reggimento e per il generoso contributo fornito dalla scuola a favore della popolazione libanese

Le giornate FAI

Questa gallery contiene 39 fotografie.

Anche quest’anno la scuola Biagio Siciliano ha aderito all’iniziativa Giornate FAI di Primavera, alla scoperta di un luogo speciale dell’immenso patrimonio paesaggistico italiano. Le Giornate FAI di Primavera coinvolgono ogni anno oltre 40.000 Apprendisti Ciceroni, studenti delle scuole secondarie di I e II grado che accompagnano nelle visite dei luoghi aperti. Ben 52 alunni per […]

I giovani ricordano la Shoah

L’ISTITUTO COMPRENSIVO “BIAGIO SICILIANO” INCONTRA IL TERRITORIO NELLA GIORNATA DELLA MEMORIA

Il 28 Gennaio 2019, in occasione del Giorno della memoria, il nostro Istituto ha voluto ricordare lo sterminio del popolo ebraico in un incontro commemorativo che ha costituito un’importante occasione di riflessione critica e consapevole sul tema della Shoah.

Gli alunni delle classi che nel mese di Ottobre avevano aderito al concorso “I giovani ricordano la Shoah” hanno presentato al territorio la complessità del percorso formativo svolto attraverso una serie di attività caratterizzate dall’uso di molteplici canali espressivi:

  • Presentazione del contesto storico in cui si è svolta la Shoah;
  • Esposizione delle biografie delle vittime protagoniste delle lettere;
  • Lettura di stralci significativi dell’epistolario;
  • Recita di poesie scritte dagli studenti stessi;
  • Proiezione del video “Voci oltre quel filo”;
  • Illustrazione degli elaborati grafici realizzati.

Le attività sono state introdotte dalla Dirigente Scolastica e dagli interventi della Funzione Strumentale Professoressa Mariella Santangelo e delle professoresse Donata Lo Bosco e Loredana Citarrella che hanno illustrato la complessità dell’esperienza formativa e la ricchezza dei risultati ottenuti sul piano della crescita globale degli studenti.

A seguito il professore Giovanni Rao ha “raccontato” l’orrore della Shoah attraverso la lettura di un’intensa lettera scritta da un giovane deportato nel campo di sterminio di Auschwitz.

I protagonisti della giornata sono stati gli alunni delle classi II A, II C, II D, III B, III E, III F e III G coordinati dalle professoresse V. Bottone, L. Citarrella, P. Flaccavento, A. Lizio, D. Lo Bosco, M. Parisi, M. Santangelo e M. C. Schifaudo.

Le riprese sono state realizzate dai professori Vito Migliore e Gabriele Reas.

Video della manifestazione

Festa di San Giuseppe

Martedì 19 marzo 2019, molte classi dell’IC”Biagio Siciliano” si sono recate presso il centro di Capaci dove l’Amministrazine Comunale ha organizzato una “tre giorni di festa” in segno di devozione al Santo operaio cui la popolazione è molto legata.

Gli alunni hanno partecipato ai festeggiamenti e alla degustazione del classico minestrone preparato dalle massaie locali secondo un’antica ricetta risalente al 1300, che fa parte della tradizione capacense e che veniva distribuito anticamente alle persone bisognose del paese, e contribuito attivamente alle esibizioni presso la piazza del paese con la “contronanza” preparata dagli alunni della 2A durante le attività del tempo prolungato.